Papa pellegrino per Roma. Il card. Rylko e il rettore di San Marcello: una “visita messaggio”
Papa pellegrino per Roma. Il card. Rylko e il rettore di San Marcello: una “visita messaggio”

Condividi:

È stata una “visita messaggio”. Non solo per Roma, ma per tutta la Chiesa. Così il cardinale Stanislaw Rylko, arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore, definisce la sosta in preghiera di papa Francesco nella Basilica-santuario mariana, nel pomeriggio di domenica 15 marzo, e quella successiva a San Marcello al Corso. E il messaggio, secondo il porporato, è semplice quanto profondo: “Il Papa ha voluto testimoniare la sua fede che il Signore, per l’intercessione di Maria, non ci abbandona neanche in un momento difficile come questo. E la sua è dunque una iniezione di speranza”.

Rylko racconta come è nata la visita. “Giovedì 12 marzo sono stato ricevuto in udienza privata dal Santo Padre. E abbiamo parlato dell’icona Salus Populi Romani, a lui così cara. Abbiamo ricordato anche che i romani l’hanno sempre considerata uno scudo contro tutte le pestilenze, le guerre e gli altri mali che hanno afflitto la città nel corso dei secoli e sempre si sono rivolti a Lei, chiedendo salvezza, come dice appunto il suo nome”. Passano tre giorni e domenica mattina, 15 marzo, arriva una telefonata: “Il Santo Padre desidera venire nel pomeriggio a pregare davanti all’Icona, mi dicono dal Vaticano. Naturalmente ne sono stato felicissimo e ci siamo disposti per accoglierlo, come sempre del resto nelle oltre 80 visite che ha fatto alla Basilica, prima e dopo i viaggi internazionali, e fin dal primo giorno dopo l’elezione, quando affidò alla Salus Populi Romani il suo pontificato”.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: Coronavirus crocifisso Madonna Papa Francesco Pellegrinaggio Roma
Fonte: Avvenire