La storia di Yvan contro il caporalato
La storia di Yvan contro il caporalato

Condividi:

La storia del sabato di A Sua Immagine ha come protagonista Yvan Sagnet, un giovane camerunense che ha rischiato la vita per affermare i diritti di chi veniva sfruttato nei campi agricoli del sud d’Italia. Innamorato da sempre del nostro Paese, in particolare dello sport del calcio, Yvan arriva in Italia per studiare. Costretto ad interrompere gli studi universitari per mantenersi, inizia a raccogliere pomodori nel Sud Italia dove si scontra da subito con la dura realtà del caporalato: i braccianti vengono ricattati dai “caporali” e costretti a lavorare nei campi sino a sedici ore al giorno sotto il sole senza una paga adeguata. Quando le richieste diventano ancora più pressanti, Yvan insieme ad altri braccianti organizza il primo sciopero autonomo di braccianti stranieri in Italia.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: A Sua Immagine caporalato Lavoro Lorena Bianchetti migranti
Fonte: A Sua Immagine – Sabato