Coronavirus: in Mozambico 39 casi e nessun decesso. I missionari: “allerta ma anche speranza”
Coronavirus: in Mozambico 39 casi e nessun decesso. I missionari: “allerta ma anche speranza”

Condividi:

39 casi di Coronavirus, 8 guariti e nessun decesso. Al 22 aprile è questa la situazione in Mozambico, Paese africano tra i più poveri al mondo confinante con il Sudafrica, con 30 milioni di abitanti e tanti problemi sociali e politici. Il Mozambico è in stato di emergenza dal mese di aprile. Scuole e luoghi per il divertimento sono stati chiusi. Sono vietati tutti gli eventi ed assembramenti, è stata sospesa l’emissione di visti. Sono raccomandate tutte le precauzioni: lavarsi le mani, mantenere le distanze. In giro si vedono tante donne indossare mascherine colorate realizzate artigianalmente con la capulana, il tessuto colorato tradizionale usato per le gonne.  Fin dall’inizio dell’emergenza il governo del presidente Felipe Nyusi, al suo secondo mandato, ha rassicurato la popolazione sulla sua capacità di gestire la situazione, mettendo a disposizione 500 posti letto con assistenza respiratoria. In questi giorni un impresario cinese ha poi annunciato di voler donare altri 500 ventilatori e un migliaio di test. All’improvviso il governo ha invece assunto un atteggiamento diverso, prevedendo 20 milioni di contagi nei prossimi sei mesi, con la richiesta alla comunità internazionale di 465 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Nelle ultime ore una Ong mozambicana l’ha perciò accusato di diffondere uno “scenario allarmistico” per portare a casa più aiuti e finanziamenti internazionali da destinare ad altri scopi.  “Sono cifre enormi che nemmeno tutta l’Africa intera, attraverso l’Unione africana, avrebbe sognato di chiedere”, commenta al Sir don Maurizio Bolzon, fidei donum della diocesi di Vicenza, dalla sua quarantena a Beira. Il missionario è parroco, insieme a due confratelli veneti, in uno dei quartieri più poveri della città di Beira. Sono stati invitati tre anni fa dall’arcivescovo don Claudio Dalla Zuanna, dehoniano vicentino. Lo sguardo del missionario è preoccupato ma anche pieno di speranza.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Coronavirus missionari Mozambico speranza
Fonte: SIR