Il Sud e la pandemia. Don Panizza: l’importanza di ripartire bene
Il Sud e la pandemia. Don Panizza: l’importanza di ripartire bene

Condividi:

Il Sud e la Calabria finora non sono stati significativamente colpiti dal contagio. Tuttavia, il lockdown, assolutamente giusto e necessario ha, probabilmente, inflitto un colpo letale alla già debole economia e occupazione del Sud e della Calabria. Il “Decreto Rilancio” allevia i costi delle imprese, ma non è detto che basti a rendere sostenibili le perdite e l’indebitamento maturato al Sud. In Calabria (ma anche in molte regioni d’Italia) è presente e operante la ‘ndrangheta, che non ha certo problemi di liquidità e, anzi, ha grandi quantità di denaro da impiegare per assoggettare famiglie e imprese. Il gruppo Cooperativo Goel e la Comunità progetto Sud, realtà di terzo settore impegnate da decenni in Calabria, propongono una strategia per la ripartenza, basata sulle potenzialità già in parte espresse dal territorio: infrastrutturazione digitale, agricoltura biologica, turismo, sanità, mutualismo, democrazia e sussidiarietà. Focus con Don Giacomo Panizza, presidente Progetto Sud. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.15.

Continua a leggere

Argomenti: Economia
Tag: Chiesa Coronavirus crisi Lavoro mafie
Fonte: Radio InBlu