#Vitedonate: almeno 121 in Italia i preti uccisi dal coronavirus
#Vitedonate: almeno 121 in Italia i preti uccisi dal coronavirus

Condividi:

E’ un sacerdote bresciano fidei donum in Brasile dal 2000 il 121° prete italiano morto a causa del coronavirus. Don Pierino Bodei, 80 anni, ordinato nel 1964, era rientrato da un primo periodo di 12 anni in Sudamerica nel 1989, per poi tornare nella diocesi di Castanhal Do Parà, dov’è vescovo il bresciano monsignor Carlo Verzelletti, per la formazione dei futuri sacerdoti. La notizia della sua morte è arrivata a Brescia il 27 maggio.

Solo pochi giorni prima la morte di don Orlando Bartolucci, 76 anni, parroco di Santa Maria Assunta di Montecchio, in diocesi di Pesaro, aveva allungato la lista dei sacerdoti uccisi dal Covid-19 dall’inizio della pandemia dopo tre settimane in cui no n si erano registrate vittime.

Un pensiero ai “tanti pastori che nel mondo danno la vita per i fedeli, anche in questa pandemia, tanti, più di 100 qui in Italia sono venuti a mancare”. L’aveva rivolto il Papa introducendo la Messa a Santa Marta la mattina di domenica 3 maggio, IV del tempo pasquale, dedicata al Buon Pastore. Un pensiero che si allarga “anche ad altri pastori che curano il bene della gente: i medici. Si parla dei medici, di quello che fanno, ma dobbiamo renderci conto che, soltanto in Italia, 154 medici sono venuti a mancare, in atto di servizio. Che l’esempio di questi pastori preti e ‘pastori medici’, ci aiuti a prenderci cura del santo popolo fedele di Dio”.

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa in Italia
Tag: Coronavirus prete sacerdoti
Fonte: Avvenire