Casa Scalabrini 634: da Roma una bella storia di accoglienza e integrazione
Casa Scalabrini 634: da Roma una bella storia di accoglienza e integrazione

Condividi:

All’indomani della Giornata mondiale del rifugiato il Papa è tornato a sottolineare il dovere della protezione in particolare per chi cerca salvezza da pericoli gravi che ne mettono a rischio la vita nella propria terra. È quello che fa a Roma Casa Scalabrini 634, esperienza non solo di accoglienza e integrazione per le persone straniere arrivate nel nostro Paese in cerca di un futuro possibile, ma rete di incontro anche per la gente del quartiere sulla via Casilina e oltre. A questo è stato dedicata la puntata di Ecclesia di martedì 23 giugno nella quale Alessandra Giacomucci ha dialogato di questa realtà, che raccoglie e promuove relazioni buono e diffuse e che anche nel tempo della pandemia ha attivato percorsi di vicinanza e solidarietà con chiunque ne avesse bisogno, con il direttore Emanuele Selleri e con Marianna Occhiuto che si occupa della comunicazione e del coordinamento della rete di solidarietà che sostiene e accompagna questa esperienza.

Continua a leggere

Argomenti: Migranti
Tag: accoglienza Giornata mondiale del rifugiato integrazione rifugiati Scalabriniani
Fonte: Radio InBlu