Bologna e Ustica. Card. Zuppi: “Chi sa, aiuti la verità”
Bologna e Ustica. Card. Zuppi: “Chi sa, aiuti la verità”

Condividi:

Il cardinale di Bologna Matteo Zuppi ha celebrato questa mattina una Messa in suffragio delle vittime delle stragi di Ustica (26 giugno 1980) e della Stazione (2 agosto 1980), di cui quest’anno ricorre il 40esimo anniversario. Nella Cattedrale di San Pietro era presente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che poi ha visitato il museo di Ustica e ha incontrato i parenti delle vittime, rivolgendo loro parole commosse. Qui di seguito il testo integrale dell’omelia del cardinale Zuppi.

Fare memoria è doloroso. Sentiamo l’assenza, atroce anche a distanza di anni, delle vittime e ci siamo confrontati con la inquietante capacità dell’uomo di compiere il male e con la sua vulnerabilità nel subirlo. Meditiamo come l’uomo può distruggere la vita e anche se stesso, Caino che come Giuda è sempre nostro fratello. Davanti alle tragiche conseguenze di ogni strage, che distruggono la fragilissima meraviglia che è sempre ogni persona, la domanda è: dove sei uomo, cosa hai fatto della tua umanità?

Com’è possibile? Chi ascolta la voce di Dio…

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa in Italia
Tag: Bologna Card. Matteo Zuppi Sergio Mattarella strage di bologna strage di Ustica
Fonte: Avvenire