Coronavirus, morti due missionari italiani in Madagascar: padre Albano Passarotto e don Luigi Piotto
Coronavirus, morti due missionari italiani in Madagascar: padre Albano Passarotto e don Luigi Piotto

Condividi:

Due missionari italiani hanno dato la vita al Madagascar fino in fondo. Padre Albano Passarotto, religioso vincenziano, 80 anni, è stato stroncato dal COVID-19 il 21 luglio scorso. Il 23 luglio, a causa del coronavirus è morto don Luigi Piotto, religioso dei Figli della Divina Provvidenza, conosciuti come Orionini. In Madagascar sono 13.522 i contagiati e 162 i morti accertati. Ma si sussurra che i decessi per COVID-19 sianom olti di più nella grande isola africana, già malata di debolezza politica, corruzione e povertà endemica. Inoltre, l’Organizzazione mondiale della sanità ha espresso dubbi sull’efficacia della bevanda a base di artemisia che il governo malgascio sta vendendo come rimedio anti-Covid. In questa precarietà economica, politica e sociale, i due missionari, originari del Veneto, si sono consumati per dare speranza ai poveri e per dare istruzione ai giovani. Padre Albano Passarotto da 15 anni guidava una scuola con 1400 alunni da lui fondata. Don Luigi Piotto ha creato scuole in 16 parrocchie per 5mila ragazzi. Negli ultimi anni ha aperto una Casa della Carità e stava portando avanti un progetto con l’aiuto della Conferenza Episcopale Italiana per un liceo e un biennio universitario. Così lo ricorda il suo superiore.

Continua a leggere

Argomenti: Missioni
Tag: carità Coronavirus Madagascar missionari
Fonte: TV2000