Sassoli: “Dal Covid l’Ue uscirà più forte”
Sassoli: “Dal Covid l’Ue uscirà più forte”

Condividi:

“Siamo ancora dentro l’emergenza-Covid, inutile illudersi. Si tratta quindi di assumere tutte le precauzioni necessarie per tutelare la salute propria e altrui, mentre i Paesi europei devono imbastire e dar corso, al più presto, a una solida risposta alla pandemia in ambito sanitario, economico e sociale”. David Sassoli riceve il corrispondente del Sir nel suo ufficio al nono piano del palazzo Paul-Henri Spaak. Sulla scrivania un’infinità di carte e di libri, qualche fotografia alle pareti, alle sue spalle la bandiera blu con le dodici stelle, a lato una finestra che dà sulla città. Il presidente del Parlamento Ue è rimasto a lungo a Bruxelles in questi mesi, costretto lontano dalla famiglia: si trattava di “tenere aperta la casa degli europei, la casa della democrazia”. Ma, lo si nota sul suo volto, il lockdown è stato pesante. “In tutta Europa il coronavirus ha causato sofferenze e decessi e ora i contagi riprendono: diversi Stati – afferma – tornano a misure anti Covid”: accade in Francia, Spagna, qui in Belgio. Il virus si diffonde nell’Europa dell’est e nei Balcani. “Bisogna essere ancora prudenti. E intanto investire nella ricerca, perché vaccini e terapie efficaci saranno il vero antidoto rispetto a una ripresa della pandemia”.


Continua a leggere

Argomenti: Europa
Tag: Coronavirus David Sassoli Europa
Fonte: SIR