Colletta per la Terra Santa. Card. Sandri: “Pellegrinaggio della solidarietà e della fraternità tra tutti gli uomini”
Colletta per la Terra Santa. Card. Sandri: “Pellegrinaggio della solidarietà e della fraternità tra tutti gli uomini”

Condividi:

“La Colletta di Terra Santa, in questo tempo di pandemia, sia un vero e proprio pellegrinaggio di generosità concreta. Un pellegrinaggio vissuto con il pensiero e nella preghiera, per chiedere al Signore di avere pietà di noi in questo momento così doloroso e per ringraziarlo del sollievo che ci viene arrecato da medici, infermieri e operatori sanitari in tanti Paesi del mondo. Vogliamo venire in pellegrinaggio con la nostra povera offerta, con la nostra generosità per aiutare i fratelli della Terra Santa”.
Alla vigilia della Colletta per la Terra Santa – che quest’anno è stata eccezionalmente posticipata dalla tradizionale data del Venerdì Santo a domenica 13 settembre – a parlare al Sir è il Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, card. Leonardo Sandri. “Abbiamo dovuto spostare il giorno della Colletta a causa del Covid-19. Forse – dice il porporato – siamo stati troppo ottimisti nel pensare che per settembre le cose si sarebbero sistemate un po’ di più. Invece siamo ancora in pandemia con notizie di contagi, morti e ricoveri e in una grande crisi economica e sociale che spinge ad una sempre maggiore austerità”. L’idea di spostare la Colletta alla domenica più vicina alla festa dell’Esaltazione della Croce che è il 14 settembre e alla celebrazione di Maria Addolorata del 15 settembre, spiega il Prefetto, “ci è parsa di grande significato perché la Croce di Gesù e il suo calvario del Venerdì Santo ci rimandano alla sofferenza delle nostre comunità in Terra Santa e in Medio Oriente”.

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa nel mondo
Tag: card. Sandri Cristiani pandemia Terra Santa
Fonte: SIR