A Civita di Bagnoregio, la città di San Bonaventura
A Civita di Bagnoregio, la città di San Bonaventura

Condividi:

Continua il viaggio di “A Sua Immagine” alla scoperta dei luoghi dove l’invisibile diventa visibile. La puntata di sabato ci porta a Civita di Bagnoregio a pochi chilometri da Viterbo. Vedendolo da lontano appare come un borgo sospeso su un fragile lembo di tufo, che è purtroppo segnato da un destino inesorabile. Il lento sgretolarsi della rupe su cui sorge e la continua erosione della valle che lo circonda ad opera degli agenti atmosferici, minano l’esistenza di questo minuscolo borgo che per questo è stato definito “la città che muore”.

Civita è famosa perché ha dato i natali a San Bonaventura il principale biografo di San Francesco che, incontratolo quando era ancora bambino e gravemente malato, compì il miracolo della sua guarigione dicendogli poi “Bona Ventura”. Con Lorena Bianchetti siamo andati a cercare le tracce della sua presenza nei dipinti in chiesa, in quel che rimane della sua abitazione e nella grotta dove si narra andasse a pregare.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Lorena Bianchetti storia Viterbo
Fonte: A Sua Immagine – Sabato