Ecologia, il Papa dialoga con l'”agnostico pio” Carlo Petrini di Slow Food
Ecologia, il Papa dialoga con l'”agnostico pio” Carlo Petrini di Slow Food

Condividi:

Un “dialogo onesto” tra il successore di Pietro e un “agnostico pio” sull’ecologia integrale promossa dall’enciclica Laudato si’. È questo “Terrafutura”, il volume curato da Carlo Petrini coedito da Giunti e Slow Food in libreria da domaniIl libro, che si apre con tre colloqui inediti di Petrini con papa Francesco avvenuti prima e durante la pandemia, è stato presentato oggi nella Sala Marconi della Radiovaticana dallo stesso Petrini, da padre Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, e dal vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, il presule che ha assistito ai colloqui e ha prefato il volume.

Numerosi gli spunti lanciati dai tre intervenuti. Di “dialogo onesto” come “metodo radicale” quanto mai necessario nell’odierno contesto politico-culturale ha parlato padre Spadaro che ha anche sottolineato come l’”agnostico pio” – è così che nel libro il Papa chiama Petrini – è cosa ben diversa dall’”ateo devoto”, in quanto, per Francesco la pietas “ha un significato ben preciso e riguarda non la frequentazione di temi cattolici o di ambienti curiali, ma l’atteggiamento nobile nei confronti della natura”.

Il direttore della Civiltà Cattolica ha rilanciato suggestioni sulla “biodiversità culturale”, sulla “democrazia vegetale” e sulla “sinodalità civile”. Osservando che “nella Chiesa le discussioni non sono un problema”, padre Spadaro ha citato uno dei tre dialoghi contenuti nel volume, facendo notare che la Chiesa nella storia “è andata avanti grazie agli strappi, agli slanci in avanti”, ecco perché “c’è bisogno di accendere discussioni e mettere in circolo energie”.

Padre Spadaro poi ha poi ricordato che la terza enciclica di papa Francesco, Fratelli tutti, “arriva a cinque anni dalla Laudato si’, che ha messo in evidenza il tema della connessione tra gli esseri umani e il mondo, con le tematiche ecologiche ad esso connesse”. “Pur senza aver ancora a disposizione il documento – ha quindi precisato – possiamo aspettarci che questi temi e il tema della fratellanza, che il Santo Padre valorizza fin dal titolo, siano presenti e che la Laudato si’ e il documento di Abu Dhabi confluiranno in esso, alla luce di San Francesco”.

Continua a leggere

Argomenti: Ambiente
Tag: Ambiente Carlo Petrini Domenico Pompili ecologia Laudato sì libri Papa Francesco
Fonte: Avvenire