La rivoluzione d’amore di don Benzi
La rivoluzione d’amore di don Benzi

Condividi:

Nella domenica di San Valentino, Sulla Via di Damasco celebra la rivoluzione d’amore di don Oreste Benzi, un uomo dal cuore grande e dal sorriso disarmante. In compagnia di Giovanni Ramonda, primo successore di Don Benzi e responsabile dell’Ass.ne Papa Giovanni XXIII, Eva Crosettadomenica 14 febbraio, ore 8.40, su Rai Due, racconta la profezia di questo grande apostolo della carità, “follemente” innamorato di Dio, che si è fatto carico di tante sofferenze umane, nella semplicità e nella concretezza del quotidiano. All’interno del programma di Vito Sidoti, insieme ad alcune immagini delle missioni di strada di Don Benzi, numerose testimonianze di chi ha trovato una risposta all’indifferenza e all’emarginazione, attraverso le case famiglie (le famiglie aperte), “che ancora oggi –  ha detto Ramonda -, dopo oltre 50 anni, accolgono bimbi, sofferenti, che ritrovano un papà e una mamma, dei fratelli, per vivere una vita reale e di bellezza.” Lui, con la moglie, ne ha accolti 9 di bambini, fino ad oggi. Dalla Capanna di Betlemme di Chieti, un altro esempio dello stile di accoglienza ideato da don Benzi”. “Qui accogliamo chi non ha più nessuno – ha detto il responsabile, Luca Fortunato. Accogliamo innanzitutto persone senza dimora che oggi purtroppo sono per l’80% di nazionalità italiana. Don Benzi diceva di incontrare sempre tutti, perché da quell’incontro può sempre nascere qualcosa”. La regia è di Alessandro Rosati.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Don Oreste Benzi Eva Crosetta Sulla Via di Damasco
Fonte: Sulla Via di Damasco