Nel segno della fratellanza
Nel segno della fratellanza

Condividi:

Un viaggio “storico” quello di papa Francesco in Iraq. Storico per il luogo, per i cristiani perseguitati, ma anche per la lezione che consegna a tutta la cristianità. Domenica 14 marzo, su Rai Due, alle 8.45, Sulla Via di Damasco (di Vito Sidoti) rivive i momenti salienti del 33° viaggio apostolico di papa Francesco, nella terra martoriata da violenze e terrorismo, con la viva voce di padre Karam Shamasha (collegato dall’Iraq) e di Vania De Luca (vaticanista del TG3), che hanno vissuto in prima persona questo evento che segna il passo verso il dialogo interreligioso. “Un viaggio atteso, desiderato – ha detto De Luca- che ci ha restituito in tre giorni immagini straordinarie della distruzione, ma anche della carezza di un papa che è entrato dentro le ferite materiali e spirituali di un popolo per indicare una via di risanamento”. Dalla Piana di Ur dei Caldei, l’esortazione di Francesco ad essere “famiglia”, nel luogo che lega i destini di ebrei, cristiani e musulmani; poi, la sua preghiera di dolore, a Mosul, tra le macerie del terrorismo. “Essere cristiani in Iraq, vuol dire essere pronti al martirio –così, p. Karam – vuol dire essere testimoni; infatti, il perdono è la nostra vocazione e la nostra missione”. Da Mosul a Erbil, passando per Qaraqosh, le telecamere di Rai Due ripercorrono le tappe di un viaggio carico di gesti e simboli straordinari che ridanno coraggio alla testimonianza cristiana, per aiutarla a perseverare ed a sperare nel segno dell’unità. Regia di Paola Vannelli.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Iraq Papa Francesco viaggio apostolico
Fonte: Sulla Via di Damasco