Amoris Laetitia. Mons. Fragnelli: “Alla Chiesa stanno a cuore tutti gli uomini e le donne”
Amoris Laetitia. Mons. Fragnelli: “Alla Chiesa stanno a cuore tutti gli uomini e le donne”

Condividi:

“Il Papa non si è occupato di questioni meramente giuridiche o di autorizzazioni e permessi vari circa la prassi sacramentale. Ha voluto rilanciare il Vangelo dell’amore”. Lo dice al Sir mons. Pietro Maria Fragnelli, presidente della Commissione episcopale per la famiglia, vescovo di Trapani, all’indomani del quinto anniversario della firma da parte di Papa Francesco dell’esortazione apostolica post-sinodale sull’amore nella famiglia “Amoris Laetitia”. Il presule sottolinea l’importanza del quarto capitolo in cui “il commento alla prima lettera ai Corinzi, 13, è capace di ravvivare davvero le famiglie, il rispetto e la stima delle differenze nel nostro tempo”. Ieri con la festa di San Giuseppe, è iniziato un anno di formazione sulla “Amoris Laetitia”.

A distanza di cinque anni, quali riscontri riceve da Amoris Laetitia nel suo ministero episcopale?
C’è una vivacità pastorale che si sta intensificando. Anche se viene meno una legittimazione giuridica di certe situazioni, è passata l’idea che alla Chiesa stanno a cuore tutti gli uomini e le donne. E vogliamo seguirli con tenerezza, vogliamo con loro pensare che “l’amore è tutto”. In questo periodo, oltre alle attenzioni pastorali, è cresciuta una riflessione più approfondita sul documento del Papa, su questo cercare la volontà di Dio per meglio servire le persone. E ciò si è verificato attraverso la lettura dell’intero documento e l’esperienza dei due Sinodi.

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa in Italia
Tag: Amoris laetitia famiglia Pietro Maria Fragnelli
Fonte: SIR