Azione cattolica e Agesci, itinerario comune per il Patto Educativo Globale
Azione cattolica e Agesci, itinerario comune per il Patto Educativo Globale

Condividi:

Per la prima volta nella lunga storia delle due associazioni, i consigli nazionali dell’Azione cattolica e dell’Agesci (Associazione Guide e Scouts cattolici italiani) hanno intrapreso un percorso di lavoro comune, un cammino di condivisione e progettazione relativo al tema dell’impegno educativo. Ne è nato il documento Un “noi” generativo. Agesci e Ac insieme per il Patto Educativo Globaleconsultabile sui siti ufficiali delle associazioni, che vuole essere una risposta all’appello del Papa a promuovere, appunto, un “Patto globale per l’educazione”, un invito per tutti a creare alleanze educative che suscitino risposte nuove per le sfide di questo tempo.

“Global compact on education” è il titolo del grande convegno che era stato programmato in prima istanza per il 14 maggio 2020, promosso e organizzato dalla Congregazione per l’educazione cattolica, e che si è poi realizzato il 15 ottobre 2020 nell’aula magna della Pontificia Università Lateranense ma in modalità ridotta a causa della pandemia. Il 12 settembre 2019 Francesco in un messaggio che presentava l’iniziativa aveva scritto che «mai come ora c’è bisogno di unire gli sforzi in un’ampia alleanza educativa per formare persone mature, capaci di superare frammentazioni e contrapposizioni e ricostruire il tessuto di relazioni per un’umanità più fraterna». Nel videomessaggio registrato per l’appuntamento del 15 ottobre 2020, sempre Bergoglio aveva poi invitato a un lavoro collettivo su sette punti: «mettere al centro di ogni processo educativo formale e informale la persona», «ascoltare la voce dei bambini, dei ragazzi e dei giovani», «favorire la piena partecipazione delle bambine e delle ragazze all’istruzione», «vedere nella famiglia il primo e indispensabile soggetto educatore», «educare ed educarci all’accoglienza, aprendoci ai più vulnerabili ed emarginati», «impegnarci a studiare per trovare altri modi di intendere l’economia, di intendere la politica, di intendere la crescita e il progresso», «custodire e coltivare la nostra casa comune, proteggendola dallo sfruttamento delle sue risorse».

Continua a leggere

Argomenti: Associazioni e Movimenti
Tag: Agesci Azione cattolica italiana educazione
Fonte: Avvenire